VITERBO – Il 22 febbraio 2019, al termine della celebrazione liturgica in ricordo della nascita di Domenico Mangano ed Evandro Lupidi tenutasi nella chiesa del Sacro Cuore, è stata fondata in Viterbo l’ Associazione “PolisGens Unità e Fraternità APS”.

Riconoscendo la testimonianza autentica nell’impegno sociale perpetuato dagli illustri concittadini sopracitati, l’Associazione intende proseguire il cammino intrapreso dalle precedenti esperienze territoriali socio-culturali “POLIS” e “ MOVIMENTO GENS NOVA”, custodendo tutte le azioni e i percorsi che già da anni le loro esperienze pregresse   hanno iniziato a sperimentare concretamente nella Città di Viterbo, attraverso attività di promozione del dialogo e di relazioni di fraternità tra le persone, singole o associate, al fine di attuare azioni condivise volte alla promozione del bene comune.

L’Associazione intende continuare questo percorso di dialogo, unità, fraternità tra cittadini impegnati nella società, affinché ognuno di essi possa concorrere, col proprio operato, al raggiungimento del bene comune: costruire frammenti di reciprocità nel vivere quotidiano.

In particolare, l’Associazione intende promuovere attività sociali e una attività politica, ma non partitica, volta a facilitare il dialogo nell’ambito del tessuto sociale viterbese e nell’Amministrazione Pubblica della Città, mediante la promozione di reti di dialogo e collaborazione tra singoli, associazioni , e tra gli appartenenti alle diverse formazioni politiche e partitiche.

Il principio cardine di tale attività sarà quello della fraternità, intesa come capacità di dialogo costruttivo volto al raggiungimento di obiettivi comuni e solidali, in grado di promuovere il bene comune tra concittadini.

Gli appartenenti all’Associazione POLISGENS UNITA’ E FRATERNITA’ –APS  vengono da orizzonti professionali ed esperienze di vita differenti, ma sono accomunati dalla volontà di promuovere il ruolo essenziale del dialogo, della conoscenza reciproca, della fraternità, quali strumenti per superare le differenze culturali e per stimolare la consapevolezza che le culture, così come gli esseri umani, esistono compiutamente solo quando si pongono in relazione reciproca, quindi in un dialogo fraterno che li renda vicendevolmente partecipi dei rispettivi punti di vista.

Ci auguriamo quindi di poter collaborare pienamente, con tutti gli attori sociali, alla promozione del bene comune. L’assemblea costituente ha eletto il direttivo ed il presidente. Fabrizio Fersini è il primo presidente dell’associazione.